3.2.10

15 MITI DA SFATARE

·

È di pochi giorni fa la scoperta di alcune tombe nella piana di Giza. In quell’occasione Zahi Hawass aveva affermato che appartenessero ai costruttori delle piramidi di Cheope e Chefren; e che quindi non fossero schiavi, ma persone libere (ricordo però che gli scheletri trovati sono forse una ventina, a fronte di una stima di 10000 operai impiegati).

The Mirror riprende questa “revisione” e coglie l’occasione per sfatare alcuni miti della storia:

Una mela cadde sulla testa di Isaac Newton

Questo mito venne reso popolare da Voltaire. La nipote di Newton Catherine Conduitt è stata incolpata per aver inventato la storia, che gli storici considerano probabilmente falsa.

Robin Hood viveva nella foresta di Sherwood

È noto ai più per aver vissuto nella contea di Notthingamshire… ma si pensa invece che il principe dei ladri provenisse dallo Yorkshire. Il Robin Hood della foresta di Sherwood apparì solo nel 1819 nel romanzo di Walter Scott, Ivanhoe.

Re Giovanni Senzaterra firmò la Magna Carta

I dipinti mostrano un re Giovanni riluttante che firma la Magna Carta nel 1215 – limitando in questo modo i poteri reali e gettando i semi della democrazia-. Ma Giovanni era illitterato e non la firmò; semplicemente pose il sigillo reale.


Le streghe vennero bruciate al rogo a Salem nel 1692

In verità le venti donne e uomini ritenuti colpevoli di stregoneria vennero giustiziati principalmente con l’impiccagione. Una vittima venne schiacciata sotto le pietre, ma non venne usato nessun rogo.

Nerone suonava la lira mentre Roma bruciava

L’imperatore Nerone è conosciuto come colui che fece bruciare Roma nel 64 d.C. mentre lui suonava la lira. Tuttavia queste voci circolarono a causa della sua impopolarità; in quel momento lui non si trovava neanche in città.

Maria Antonietta disse “Se non hanno pane, che mangino brioches”

La regina francese lo avrebbe detto dopo le lamentele dei contadini per l’insufficiente cibo. In realtà venne pronunciato 100 anni prima dalla moglie di Luigi XIV. Il mito venne diffuso dai rivoluzionari.

Re Canuto I d’Inghilterra provò a far ritirare una marea

Quest’immagine lo dipinge come una persona ridicola che prova ad evitare l’inevitabile. Ma lui si posizionò sul trono, posto sulla riva, prima dell’arrivo della marea, come esempio per gli altri. Bagnato fradicio, il re disse loro che ogni creatura nell’universo è debole in confronto a Dio.

Cleopatra era egiziana

Sebbene il suo nome evochi tipiche immagini egizie, Cleopatra era in realtà greca. La sua famiglia discendeva da Tolomeo – uno dei generali di Alessandro Magno che diventò sovrano d’Egitto e cominciò una dinastia la cui “linea di sangue” si mantenne “pura” grazie a matrimoni all’interno della famiglia.

L’indipendenza americana arrivò il 4 luglio del 1776

Gli americani amano le celebrazioni del 4 luglio, ma la firma della Dichiarazione avvenne il 2 luglio 1776. Il 4 luglio fu solamente il giorno in cui il documento venne dato alle stampe. E l’America divenne indipendente solo nel 1783 dopo la guerra con la Gran Bretagna.

Walter Raleigh introdusse le patate e il tabacco in Inghilterra

Non fu questo navigatore britannico a portare patate e tabacco dal Nuovo Mondo: arrivarono dall’Italia, rispettivamente un anno e 26 anni prima di Raleigh.

Thomas Edison inventò la luce elettrica

Edison inventò molte cose, ma non la lampadina elettrica. Fu il chimico inglese Humphry Davy ad averne l’idea. Edison scoprì un filamento migliore.

Le ultime parole di Elisabetta I

La sua vita e la sua morte sono immerse nel mito. Secondo la leggenda, le sue ultime parole furono: “Darei tutti i miei possedimenti per un attimo di tempo”. C’è disaccordo su come morì esattamente, ma è comunemente accettato che fosse troppo debole per parlare sul letto di morte.

I vichinghi usavano elmi con le corna

Gli archeologi non ne hanno mai trovato uno. Gli scrittori Romani riportarono che i precedenti guerrieri celti e germani vestivano elmi con le corna, ma la pratica cadde in disuso secoli prima delle incursioni vichinghe.

James Cook scoprì l’Australia

Il capitano Cook non scoprì l’Australia quando entrò a Sidney nel 1770: già anni prima ci erano arrivati gli esploratori olandesi Abel Tasman e Dirk Hartog e il pirata inglese William Dampier.

Mussolini faceva arrivare i treni in orario

Lo storico Alexander Cockburn ha scoperto che i treni locali avevano ancora grandi ritardi, ma Mussolini proibì tutte le cronache su questi e sugli incidenti.

[via]

1 LASCIA IL TUO COMMENTO!:

Anonimo ha detto...
4 febbraio 2010 16:16  

[B]NZBsRus.com[/B]
Lose Idle Downloads Using NZB Files You Can Instantly Find Movies, Console Games, MP3 Singles, Applications & Download Them at Flying Rates

[URL=http://www.nzbsrus.com][B]NZB[/B][/URL]

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Casino online, l’ascesa del new business
Dagli esclusivi locali della Costa Azzurra alla mecca del gioco d’azzardo, Las Vegas, fino al nuovo millennio, dove è sufficiente un laptop/iphone e una connessione internet per sedersi e giocare online al casinò. Oggi vincere al gioco non è mai stato così facile. Leggi tutto...

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo E-mail:

..................................................